Kingdom Rush: un mix tra strategia e tower defense

Per molti appassionati di RTS, i tower defence sono solo una scialba evoluzione dei videogame strategici che un tempo popolavano in massa i nostri PC. Kingdom Rush tenta di far riguadagnare al genere la giusta reputazione, mantenendo la fruibilità di un browser game.

Pubblicato sul famoso sito Armored Games e sviluppato dalla promettente Ironhide, il titolo odierno si è meritato non solo varie conversioni su dispositivi mobile, ma anche due spin-off che ne cambiano radicalmente l’atmosfera pur mantenendo la struttura di base.

Anteprima di gioco

Eroe Kingdom Rush

La campagna principale è divisa in una moltitudine di livelli sempre molto vari, ma accomunati dallo stesso scopo: difendere il territorio dalle orde continue di nemici che compariranno in massa dai bordi dello schermo. Una volta avviata la prima missione ci troveremo di fronte a un semplice tutorial testuale che ci spiegherà come posizionare le nostre difese; lungo il percorso infatti potremo costruire quattro strutture diverse, ognuna specializzata in un tipo di attacco (i maghi ad esempio riusciranno a penetrare le corazze nemiche ma avranno un raggio d’azione estremamente limitato). Gli edifici potranno anche essere potenziati grazie alle monete conquistate, rendendo i nostri soldati delle vere e proprie macchine da guerra. Vi è inoltre la possibilità di vendere le costruzioni obsolete per guadagnare qualche moneta extra.

Fra le novità più gradite introdotte dal gioco risaltano sicuramente gli eroi e le abilità speciali: i primi sono guerrieri potentissimi in grado di ribaltare istantaneamente le sorti della battaglia, mentre gli incantesimi ci permetteranno di chiamare rinforzi oppure scatenare una pioggia di meteore, naturalmente dovendo aspettare del tempo per la loro ricarica. Guadagnare monete sarà fondamentale e influirà pesantemente sulla valutazione finale; un ottimo modo per aumentarla consiste nel richiamare orde successive prima del tempo, esponendoci però al rischio di essere schiacciati dallo svantaggio numerico. Le stelle donateci a fine livello ci serviranno per migliorarare il nostro arsenale. L’enciclopedia consultabile nel gioco inoltre ci mostrerà non poche informazioni sui nemici, consigliandoci sempre qualche mossa alternativa per sopravvivere alle battaglie più difficili. Nel complesso il titolo Ironhide non è certo una passeggiata, considerato il tasso di sfida abbastanza alto che ci costringerà a pianificare sempre bene ogni mossa. Per i più coraggiosi segnaliamo la possibilità di riaffrontare i combattimenti con due nuovi livelli di difficoltà che colpiranno il giocatore con vari malus.

Scenario Kingdom Rush

Tecnicamente il titolo Ironhide appare di buona fattura. Il comparto grafico è la prima cosa che salta all’occhio, grazie a sprites curate che richiamano il fumetto e animazioni fluide. Il comparto audio è invece caratterizzato da poche tracce non ispiratissime, ma che di sicuro fanno il loro dovere nel riempire le fasi di attesa. Un ottimo frame rate e la possibilità di effettuare cross saves da importare anche sui dispositivi mobile completano un’offerta ricca e più che valida.

Conclusioni

Kingdom Rush è un titolo ottimo, soprattutto considerando che si tratta del primo capitolo dell’omonima saga. Le novità introdotte sono un perfetto espediente per solidificare un gameplay a metà fra action e strategia, mantenendo un livello di sfida decisamente più alto della media.

Sito del gioco: http://armorgames.com/play/12141/kingdom-rush

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita