Project World War: combatti nella Terza Guerra Mondiale!

Project World War è un gioco online strategico di genere Sci-Fi ambientato in un futuro in cui è scoppiata la Terza Guerra Mondiale. Siamo nel 2075 e il mondo è ormai diviso, come ai tempi della guerra fredda, in blocchi politici: l’Unione delle Americhe, l’Unione degli Stati Europei e Africani, Emirati Asiatici, ed infine, la temibile nuova Unione Sovietica che, avendo dichiarato guerra al blocco americano, ha scatenato la corsa agli armamenti diffondendo nel mondo paura e terrore.

Nel 2113 solo poche colonie sono sopravvissute e cercano faticosamente di accaparrarsi le ultime risorse combattendo e attaccandosi a vicenda. Costruisci la tua colonia e sviluppa le strategie belliche nel mondo di Project World War, un gioco sviluppato da una alquanto sconosciuta casa tedesca, Die microweaver UG, e, fra l’altro, disponibile per ora solo in lingua tedesca.

Anteprima di gioco

Base Project World War

Da un punto di vista del gameplay, Project World War rispecchia i più semplici e poco impegnativi browser game di strategia bellica e simulazione spaziale. Innanzitutto, c’è da dire che non è previsto alcun tutorial, ma l’interfaccia di gioco è abbastanza intuitiva e permette di capire da soli cosa fare. Fra l’altro, puntando il mouse sulle risorse del gioco, scopriamo che ognuna di esse aumenta col passare delle ore (in cui si è connessi ovviamente) e che man mano che si effettua l’upgrade degli edifici il rapporto produttività per ora sale notevolmente. Questo significa non doversi dedicare affatto alla raccolta di cibo, oppure estrarre ferro e titanio dalle miniere. Basta collegarsi, lasciare la finestra aperta e il gioco farà da sé.

Come primo passo andremo a costruire gli “Unterkünfte” vale a dire gli alloggi per la popolazione civile (ahimè, come vi avevamo già anticipato, il gioco è disponibile solo in tedesco). A questo punto appare il centro di comando, una base operativa da cui gestire tutte le operazioni, nonché punto di riferimento per soddisfare le esigenze di base dei cittadini. Può fungere anche da magazzino per tenere al sicuro parte delle riserve di cibo da eventuali saccheggi. Subito dopo dovremo costruire la fabbrica alimentare per garantire derrate sufficienti all’esercito ma anche il sostentamento del resto della colonia. Seguiranno, quando si avranno naturalmente denari sufficienti, la miniera di ferro, poi quella di titanio, gli impianti di raffreddamento e di produzione di olio, i generatori di scudi e altri meccanismi di difesa.

Mappa Project World War

A questo punto sarà opportuno reclutare e formare le nuove leve per poter muovere battaglia contro altri giocatori e le loro colonie. La parte dedicata al PvP è abbastanza ripetitiva rispetto alle tante personalizzazioni previste nella costruzione di armi, veicoli e strutture militari. Si sceglie dalla mappa un potenziale nemico di pari livello disposto in uno dei 5 blocchi continentali e si schiera il proprio esercito in base alle caratteristiche dell’avversario, mentre il combattimento vero e proprio avviene in automatico. Per variare dalla monotonia del gioco ci si può unire ad una Alleanza e collaborare scambiandosi risorse e sferrare attacchi di gruppo contro un comune nemico.

Conclusioni

Project World War è un browser game bellico dal gusto un po’ più storico che sci-fi, complice del fatto di non essere ambientato in un futuro alternativo dove si combattono battaglie intergalattiche fra viper e navi madri, ma dove sembra, invece, di aver fatto un tuffo nel passato fra gli anni Cinquanta e Settanta. Non che ripercorrere le scene della scampata guerra fredda in un browser game sia un male, anzi. Peccato però per vari aspetti che sono stati assolutamente trascurati, come la grafica anonima, un gameplay scialbo e poco stimolante, e non in ultimo, il fatto che per capire davvero questo titolo sia indispensabile parlare almeno un po’ di tedesco. Non resta che sperare in una traduzione perlomeno in inglese.

Sito ufficiale: http://project-world-war.com/

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita