Ministry of War: gioco di strategia ambientato nel passato

Ministry of War è un MMORTS per browser sviluppato da Snail Games. La sua peculiarità sta nella rivisitazione dell’antichità, in cui grandi popolazioni si fronteggiavano per il dominio assoluto delle terre conosciute. Lo stile ricorda tanto quello di titoli come Age of Empires e affini, in cui i giocatori si muovevano sul campo di battaglia con truppe a cavallo e baliste nel tentativo di sfondare le mura nemiche.

Il tutorial, completamente in inglese, è ben realizzato e ci aiuta a comprendere meglio tutti i numerosi passaggi che ci sono da fare nel gioco. Prima di ogni altra cosa però, bisognerà scegliere da che parte stare.

Anteprima di gioco

Città - Ministry of War

Da subito saremo messi nella posizione di scegliere: Romani, Persiani, Egiziani o Cinesi? Ogni dinastia presenta le sue diversità, non troppo accentuate a dire il vero. A parte le evidenti differenze estetiche e qualche unità storicamente esistita, tutte le fazioni in lotta partono da un terreno piuttosto comune. Grazie al tutorial è possibile familiarizzare con le basi del reclutamento, del combattimento e dell’edificazione. Andando avanti, ulteriori opzioni di gioco diventeranno disponibili. Il sistema di quest o missioni è ben congeniato. Le prime con cui si ha a che fare sono quelle che è possibile trovare presso il palazzo della nostra città e che ci vengono proposte da dei personaggi non giocanti. Tutte le missioni, comprese quelle giornaliere, sono consultabili in un apposito menù chiamato Task.

L’economia di gioco è basata sulle materie prime come la carne, il legno, la pietra, il metallo e l’oro. Come da tradizione del genere, le strutture che ci troveremo a dover costruire sono svariate: taverne, caserme, accademie delle scienze, magazzini, abitazioni e altro. Menzione speciale va fatta per le unità eroiche, tra cui il nostro stesso alter ego che, grazie a delle statistiche vere e proprie e a un sistema di level up cresce assieme al nostro impero. Questi parametri sono il Power Attack, Physique, Command e Intelligence. L’eroe gode inoltre di un equipaggiamento proprio, da personalizzare come si desidera con pezzi rari ed epici in grado di far impennare i suoi attributi. Per salire di livello con questo tipo di unità è necessario uccidere gruppi di nemici controllati dal computer fuori dalle porte della nostra città, oppure partecipare agli scontri che si tengono presso l’arena. Il sistema di combattimento, per quanto possibile in questo genere di giochi, è strutturato in 2 modi: automatico o manuale. Quest’ultimo comporta la gestione, il movimento e l’uso delle specifiche abilità in dote a tutte le nostre unità, rendendo l’esperienza un po’ più vivace. Le visuali con cui è possibile interagire sono 3: da dentro la nostra città, nei sobborghi intorno ad essa e nel resto del mondo.

Battaglia - Ministry of War

L’obiettivo principale è ovviamente quello di controllare ogni lembo di terra grazie a una sapiente miscelazione di diplomazia e arte bellica. Se una delle fazioni vince sulle altre 3, quella vincente verrà dichiarata Campione di MoW, premiata con dei bottini di guerra e il server verrà resettato. Le premesse in questo gioco sono chiare e il risultato finale è buono. Non è un gioco difficile e le cose da fare non mancano veramente. Graficamente riesce ad appagare, le animazioni sono migliori dello standard in cui versano molti altri titoli per browser dello stesso genere e il comparto audio svolge il suo compito senza infamia né lode.

Conclusioni

Ministry of War lo si apprezza per quello che è e per quello che tenta di essere. Da buon MMO riesce a combinare agevolmente l’elemento strategico con quello di ruolo, promettendo (per davvero) la conquista del mondo a coloro che saranno abbastanza bravi e audaci da sbaragliare la concorrenza. Un titolo sicuramente interessante e apprezzabile.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita