Lost Age: gioco di strategia fantasy e medievale

Lost Age è un browser game di strategia, dalla grafica fantasy e ambientato nell’epoca medioevale. Si tratta di un gioco ovviamente gratuito, in italiano e multiplayer. Interamente giocabile tramite il browser internet previa registrazione.

Scopo del gioco

Inizieremo con un piccolo territorio e dovremo come nei più classici gestionali cercare di racimulare risorse, edificare ed espanderci con la forza e la diplomazia.

La crescita delle conoscenze, l’evoluzione e le scoperte saranno graduali e suddivise in IV gradi, ognuno dei quali prevede specifici requisiti.

Il tempo di gioco

Lost Age è uno strategico in tempo reale, ed ogni azione che compieremo richiederà un determinato periodo di tempo per esser portato a termine. Ciò significa che se una costruzione richiede un’ora ad esser costruita, occorrerà attendere effettivamente un’ora reale affinche l’edificio venga concluso.

Ovviamente il tempo andrà avanti anche quando non saremo connessi, per cui potremo collegarci al gioco, impartire gli ordini da eseguire e poi uscire dal gioco per tornare a tempo debito e impartire nuovi obiettivi.

La scelta del continente

Tutti i continenti hanno le stesse regole e le stesse modalità di gioco. Tuttavia ci sono alcune variabili che potrebbero essere differenti. Ad esempio un continente (Outlaw) potrebbe avere tempi di produzione ridotti ed esser maggiormente adatto a utenti con poco tempo libero a disposizione o semplicemente con meno pazienza.

I continenti sono numerati in base all’età, di conseguenza un continente con un numero maggiore significa che è più giovane e con molta probabilità meno frequentato.

Continente Outlaw

Outlaw è un continente diverso da tutti gli altri, si tratta di un mondo privo di regole. Oltre alle regole però non ci saranno ne gilde, ne missioni, ne alleanze. Un continente governato dal caos dove l’unico scopo e azione possibile è la guerra, un tutti contro tutti senza limiti ne logiche.

Nel dettaglio ecco le specifiche di questo continente senza regole:

  • protezione utenti minima
  • oltre i 20k punti non ci sono limiti a chi può essere attaccato
  • produttività delle miniere maggiorata del 200%
  • gli spostamenti richiedono il 50% di tempo in meno
  • tempi di costruzione ridotti del 75%
  • non si possono creare alleanze o gilde
  • non esistono missioni divine
  • ogni sessione di gioco dura al massimo 5 mesi
  • a fine sessione i migliori 3 giocatori vengono premiati

Gli edifici

Uno dei lati portanti e più belli del gioco sono gli edifici. A chiunque piaccia uno strategico piacerà costruire, vedere il proprio impero crescere e popolarsi di gente felice e laboriosa.

Ricordiamo che per costruire avremo bisogno di uomini e più uomini avremo nel nostro popolo maggiore sarà la richiesta di cibo, la quale potrà esser sostenuta con la costruzione di fattorie utili a produrre alimenti.

La sezione edifici è divisa in 4 tipologie, ognuna delle quali contiene diversi tipi di costruzioni edificabili.

Le sezioni sono:

  • Produzione
  • Cittadini
  • Militari
  • Depositi

Tra gli edifici ne vediamo di diversi tipi, tra cui:

  • Le case, utili allo sviluppo del regno
  • La fattoria, edificio di primaria importanza in quanto fonte di cibo per tutta la popolazione
  • Le miniere servono a produrre le risorse
  • Gli avamposti servono ad aumentare i blocchi territoriali, i quali sono necessari per costruire nuovi edifici. Si possono sottrarre al nemico e possono esserci a nostra volta sottratte
  • I depositi sono contenitori di risorse e quando risultano pieni occorre costruirne di nuovi per poter immagazzinare nuove risorse. Eventuali regali o prodotti ottenuti con il deposito pieno vengono automaticamente persi per sempre
  • La biblioteca è l’edificio di studio per eccellenza che permette tra le altre cose la costruzione di Barriere mistiche e del Generale
  • Il fabbro è essenziale per determinate costruzioni ed è utile per aumentare il livello delle mura difensive, oltre ad esser in grado di ripararle dopo un attacco
  • Il falegname rientra nuovamente tra gli edifici importanti. Utile a potenziare e riparare la palizzata, aiuta il fabbro nella ricostruzione delle mura danneggiate e diminuisce i tempi di costruzione per gli edifici
  • La fonderia contribuisce a diminuire il tempo di costruzione degli edifici di 35 secondi per ogni nostro livello e per ogni lavoratore libero.
  • Lo stalliere infine diminuisce il tempo richiesto per gli spostamenti delle carovane, di 130 secondi per ogni livello di costruzione ottenuto.

Conclusioni

Un browser game di strategia di tutto rispetto, oltretutto in italiano e di facile utilizzo. Dopo un po’ di minuti ci troveremo a nostro agio e immersi nella  trama di gioco.

Ovviamente ci si può anche dedicare 10 minuti al giorno, impartire qualche ordine e lasciare che le cose vadano da se. Chi ha più tempo da dedicare si troverà ben presto ad un livello superiore rispetto agli altri, ma penso sia normale e giusto da un certo punto di vista.

Consigliato agli amanti strateghi, a presto 😉

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Ti piacciono i browser game?
Hai già provato

Vikings: War of Clans?

Vikings: War Of Clans è un browser game di strategia in italiano caratterizzato da un comparto grafico di qualità e da un gameplay approfondito. Lo scopo del gioco è quello di vestire i panni di uno Jarl, costruire un villaggio di vichinghi e guidare un potente eroe al fianco dell'esercito.