Fishing Paradise 3D: gioco di pesca gratuito

Oggi vi parliamo di Fishing Paradise 3D, un gioco online di genere manageriale a tema “peschereccio” sviluppato dall’azienda Pro Media Now Inc per Facebook e dispositivi con sistema operativo Android e iOS.

Lanciati in un’avventura nell’affascinante mondo della pesca, impara insieme al Professor Spigola le tecniche più efficaci, le esche e l’attrezzatura adatta per pescare e divertiti a catturare tutti i 50 esemplari disponibili per poi collezionarli nel tuo acquario.

Anteprima di gioco

Motoscafo Fishing Paradise 3D

Fishing Paradise 3D è un browser game di genere manageriale giocabile via Facebook, mobile e tablet con Android o iOS, dedicato al mondo della pesca sportiva e ricreativa. Per giocare è necessario autorizzare il caricamento di Unity Web Player, già integrato nella finestra di Facebook. Ci troveremo in ambienti diversi, come laghi, mari o fiumi e dovremo catturare gli esemplari più belli sviluppando anche le strutture della nostra riserva di pesca. Il tutorial, nei panni del Professor Spigola (ma dato che il gioco è disponibile solo in inglese dovremo abituarci a chiamarlo Professor Bass) ci mostra le principali dinamiche di gioco. Dovremo innanzitutto attrezzarci con canna, mulinello, filo, esca, piombini, galleggiante e tutto quanto necessario per la pesca, anche in base alla location selezionata. Le varie componenti dell’attrezzatura possono rompersi e necessitano quindi di risorse (solitamente crediti pesca) per la riparazione, oppure per acquistarne di nuove. Le risorse di gioco in Fishing Paradise 3D sono ovviamente a tema: crediti pesca, monete d’argento che otteniamo con la produzione degli edifici costruiti o tramite la vendita dei pesci; stelline esperienza, che permettono di salire di livello e si ottengono normalmente quando si sceglie di liberare il pesce appena catturato invece di venderlo; la stamina, rappresentata da una bottiglia d’acqua, si consuma per ogni tentativo di pesca e si ricarica col tempo; infine, i pesciolini d’oro Shiner, molto diffusi in Nord America, che sono la risorsa più rara e si ottengono raggiungendo traguardi speciali e vincendo i tornei.

Ogni parte dell’attrezzatura può essere venduta o riparata entrando nella schermata zaino, dal negozio si possono comprare decine di oggetti, fra cui anche vestiario come cappelli, guanti, impermeabili e cappotti, accessori vari dagli occhiali da sole al repellente antizanzare, ma anche barche e biciclette e tanti tipi di “consumables”: panini, cioccolata, the e caffè per rigenerarci durante l’estenuante battuta di pesca! Per quanto riguarda le mappe di gioco, in Fishing Paradise 3D troviamo 14 diverse ambientazioni, tutte sviluppate in 3D con sfondi esotici, come le Hawaii o freschi ruscelli di montagna. Per accedervi basta cliccare sull’icona in basso a destra “mappa” e selezionare il luogo in cui si desidera andare a pescare. Le mappe seguono un percorso a tappe che si sbloccano salendo di livello: si parte dagli Stati Uniti, con il lago Mitchigan, le Everglades e le Hawaii, per arrivare ai mari esotici della Thailandia e le barriere coralline dell’Australia. Ad ogni location corrisponde un’attrezzatura specifica e anche le specie che si potranno catturare sono diverse.

Canna da pesca Fishing Paradise 3D

L’esperienza di pesca è piuttosto realistica e si dovrà combattere finché la barra della vita del pesce non arriverà a zero. Alcuni sono più aggressivi di altri, e in quel caso la barra diventerà rossa per avvertirci di usare maggiore cautela, dare lenza e poi riavvolgere il mulinello più volte. Anche la barra che indica la tensione della lenza va tenuta sotto controllo, dato che se quest’ultima si tende troppo si spezza e il pesce scappa. L’animale, una volta stremato, sarà pronto per essere catturato e a quel punto potrà essere venduto in cambio di crediti oppure lasciato andare. Ogni lancio di lenza consuma un punto di stamina che si ricarica rapidamente nelle prime fasi e ci permette di pescare moltissime volte senza doverci fermare. Oltre alla mera pesca, dovremo acquistare degli edifici per arricchire la nostra riserva: il vivaio di vermi per allevare le nostre esche, una semplice pedana in legno per pescare in riva al lago, la banchina portuale, fino al caffè bar, il ristorante, e i bungalow turistici presso il molo con gli ormeggi per piccole e grandi imbarcazioni. Insomma, dovremo sviluppare un vero e proprio business per attrarre visitatori e fare soldi!

Conclusioni

Fishing Paradise 3D è un buon manageriale sulla pesca con una discreta grafica e un gameplay variegato. Oltre alla parte manageriale, è possibile misurarsi contro altri giocatori partecipando ai tantissimi tornei sempre aperti dal livello principianti al più avanzato. Oltre a un’esperienza di pesca realistica, questo gioco offre parecchie caratteristiche social, a volte utili, come la community dove scambiarsi informazioni e suggerimenti, a volte meno utili e fastidiose come i continui solleciti a condividere i propri traguardi con gli amici, persino i più insignificanti, in cambio di crediti pesca e pesciolini Shiner.

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/FishingParadise3d

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita