Red Crucible Firestorm: terzo capitolo del noto sparatutto

La mole di FPS votati esclusivamente alla componente online sta lentamente scemando, dopo un periodo colmo di uscite talvolta fin troppo congestionate e simili fra loro. Red Crucible: Firestorm riprende esattamente da dove ci eravamo lasciati con Red Crucible 2, cercando inoltre di compiere l’ultimo passo verso la maturità.

La popolare serie di shooter totalmente free to play arriva finalmente al terzo capitolo, senza però includere il numero -3- nel titolo, quasi a voler dimostrare un completo reboot della saga. Rocketeer si è infatti impegnata al massimo per creare un prodotto nuovo e in grado di fare a spallate con i capisaldi del genere.

Anteprima di gioco

Red Crucible Firestorm gameplay

L’addestramento necessario per scendere in battaglia ci verrà fornito da un semplice tutorial “sul campo”: i comandi sono quanto di più classico si possa chiedere, con la combinazione WASD che gestisce il movimento, mouse assegnato a mira, sparo e collimatore. SHIFT, C e la barra spaziatrice completeranno le nostre possibilità, permettendoci rispettivamente di scattare, accovacciarci e saltare. È persino possibile cambiare fra visuale in prima e terza persona, con quest’ultima che appare più un’aggiunta estetica che non un aiuto concreto. I tasti numerici ci permetteranno infine di cambiare armi e utilizzare i vari bonus acquistati. Il feeling di gioco è molto particolare e fa pensare che gli sviluppatori abbiano cercato una commistione di stili anziché approfondire un unico approccio: lo strano ibrido proposto unisce infatti l’immediatezza di Call of Duty alla tatticità di Counter Strike e gli ambienti claustrofobici di un Quake ai veicoli di Battlefield. Fino a 20 giocatori si scontreranno in un gran numero di modalità, dando vita a scontri alle volte fin troppo caotici, mentre la possibilità di creare dei clan permetterà di giocare rapide partite con gli amici ed epiche battaglie fra diverse fazioni.

Le particolari decisioni degli sviluppatori si riflettono anche sul level design, il quale presenta mappe di modesta dimensione e che spesso si sviluppano su diversi piani. Lunghi corridoi metteranno alla prova il nostro senso dell’orientamento, anche se saremo aiutati da un’ottima minimappa. Non possiamo assolutamente negare al titolo la libertà concessa al giocatore nella personalizzazione, visto che praticamente ogni elemento sarà modificabile a proprio piacimento. L’arsenale a nostra disposizione merita una menzione a parte, essendo composto da decine di armi diverse acquistabili nello shop e a loro volta potenziabili. La medesima cura dei dettagli è stata riposta anche nei veicoli e nel semplice aspetto del nostro personaggio.

Red Crucible Firestorm personalizzazione personaggio

Il comparto tecnico permette al giocatore di modificare un gran numero di opzioni, parallelamente a quanto succede in un titolo a tripla A. I settaggi grafici puntano a ottimizzare al massimo le prestazioni del PC e, in effetti, non sono stati riscontrati grandi cali di frame rate, stabile sopra la cinquantina al secondo. Le textures sono di ottima qualità e finalmente ci troviamo di fronte a un prodotto Unity degno delle possibilità offerte dal motore; un ottimo sforzo di programmazione sotto tutti i punti di vista. Anche per quanto riguarda l’audio il gioco va ben oltre la sufficienza, grazie a effetti sonori azzeccati e canzoni adrenaliniche che intervallano i rari caricamenti. I menù leggermente anonimi vengono compensati dall’ottima gestione dei profili degli utenti, che si interfacciano perfettamente con il social network di riferimento e ci permettono una grande interazione con la vasta community. Il netcode ci è sembrato tutto sommato buono, visto che lo sporadico lag è di sicuro dovuto alla mole di appassionati che si sono fiondati a giocare (già oltre il milione).

Conclusioni

Red Crucible: Firestorm è una stoccata vincente da parte di Rocketeer nei confronti dell’intero mondo dei free to play. Tecnicamente ottimo e solido come pochi, pecca forse in alcune scelte azzardate nel design che lo fanno somigliare più a un minestrone di altri titoli piuttosto che un gioco dotato di una propria identità. Nel complesso si tratta comunque di un ottimo prodotto, da provare assolutamente.

Gioco su Steam: http://store.steampowered.com/app/298240/
Gioco su Facebook: https://apps.facebook.com/redcrucible/

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita