Agent Smith: gioco d’azione a scorrimento orizzontale

In quest’industria videoludica sempre più dominata da fini economici sembra che molti sviluppatori tendano a puntare quasi unicamente sulla forza tecnica, lasciando da parte la sperimentazione e l’innovazione del gameplay.

Agent Smith pare tuttavia essere figlio di un’altra filosofia, quella del mercato indie dove le buone idee hanno ancora i risultati di un tempo. Il team di Max Games ha sicuramente capito il senso del detto “less is more” e infatti il titolo odierno è un baluardo di semplicità, che riesce comunque a essere efficace e soprattutto divertente. Quello che abbiamo a portata di tastiera non è altro che un classico side-scroller orizzontale, al quale sono stati sapientemente uniti ottimi elementi puzzle.

Anteprima di gioco

Polizia Agent Smith

Nel gioco comanderemo un personaggio armato fino ai denti, con il compito di liberare tutti gli ostaggi tenuti rinchiusi negli uffici da qualche gang. Gli unici comandi necessari saranno le frecce direzionali per muoverci nell’ambiente, X per sparare e C per nasconderci ed evitare i proiettili. Per quanto l’obiettivo possa sembrare estremamente facile, in realtà necessiterà di non poca strategia per affrontare in modo diverso i vari nemici.

Gli avversari che ci si pareranno davanti saranno davvero di ogni tipo: partiremo con samurai in grado di infliggerci gravi danni da distanza ravvicinata, ma estremamente lenti, fino ad arrivare a veri e propri commando impossibili da affrontare frontalmente. Fra i vari livelli potremo inoltre trovarci di fronte a qualche boss che metterà alla prova non solo la nostra abilità videoludica ma anche la nostra intelligenza, date le ponderate strategie che dovremo elaborare. Fiondarsi a capofitto contro i nemici è altamente sconsigliato visto che, soprattutto nei livelli avanzati, porterà quasi sicuramente alla morte del protagonista. Per fortuna il respawn è rapido e permette di ricominciare subito lo stage, magari tentando una strategia diversa. Il denaro guadagnato nella liberazione degli ostaggi sarà spendibile nello store in-game, nel quale potremo comprare un po’ di tutto. Non solo armi nuove, ma anche vere e proprie abilità extra e medikit che ci saranno di non poco aiuto nelle battaglie più impegnative.

Primo livello Agent Smith

Tecnicamente il titolo è volutamente minimalista e tende a evidenziare al massimo il gameplay e l’azione. Questo non vuol dire che dal punto di vista grafico il titolo non sia apprezzabile, anzi, questo stile 2D così semplice è visivamente molto curato e dettagliato. Le animazioni poi risaltano incredibilmente bene sia come fluidità sia a livello di puntualità, con gli oggetti dello scenario che si spostano realisticamente se colpiti nelle sparatorie. Peccato soltanto che non sia disponibile una modalità full screen, la quale ci avrebbe senz’altro permesso di godere appieno di tutto il comparto grafico. Anche per quanto riguarda l’audio la sufficienza è garantita, grazie a traccie adrenaliniche che si sposano perfettamente con il ritmo di gioco.

Conclusioni

Agent Smith è l’incarnazione del motto “less is more” in campo videoludico; un vero esempio di come la semplicità, il divertimento e il talento di certi sviluppatori indie possano competere anche contro titoli realizzati usufruendo di budget astronomici.

Gioco su Facebook: apps.facebook.com/agent-smith

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita