Top 10 rétro racing game (parte 2)

Continuiamo con la seconda parte della classifica dedicata ai migliori rétro racing game, facendo un tuffo nel passato e andando a riscoprire titoli indimenticabili rilasciati su console.

5 racing game che hanno fatto la storia

5. Lotus Esprit Turbo Challenge [Amiga]

Lotus Esprit Turbo Challenge

Quando nel 1990 Lotus annunciò di essere decisa a sbarcare nel mondo delle simulazioni videoludiche, la critica di settore si divise nettamente fra sostenitori e dubbiosi. La debuttante casa Magnetic Fields riuscì però a sorprendere chiunque con un ottimo gioco basato sulla mitica Esprit Turbo. Incredibili quasi tutte le conversioni per i più famosi home PC dell’epoca, forti di un gameplay velocissimo, una modalità multigiocatore a schermo condiviso e qualche piccola chicca come il meteo dinamico. Un vero e proprio fulmine a ciel sereno.

4. Micro Machines 2: Turbo Tournament [Sega Mega Drive]

Micro Machines 2 Turbo Tournament

In quarta posizione troviamo il gioco prodotto da Codemasters, capace di costruire un vero e proprio fenomeno globale nel 1994 sfruttando un brand popolarissimo come Micro Machines. L’idea per quanto semplice si rivelò vincente, visto che permetteva di far sfrecciare moltissimi tipi di mezzi su un numero incredibile di tracciati diversi; sicuramente la modalità multiplayer era la più amata da chiunque, visto che permetteva di creare veri e propri gran premi con un massimo di otto persone. Imperdibile, soprattutto in compagnia.

3. Super Monaco GP II [Sega Mega Drive]

Super Monaco GP II

Gli amanti delle corse dovevano assolutamente possedere un Mega Drive. Anche grazie al celeberrimo testimonial Ayrton Senna, il gioco sviluppato internamente dalla casa di Tokyo sbancò prima le sale giochi di mezzo mondo per poi approdare sulle console casalinghe con una conversione cristallina: non solo l’esperienza originale era rimasta intatta, ma Sega aggiunse anche al suo racing game di punta una modalità carriera al tempo inedita per il genere. I circuiti rispecchiavano realisticamente quelli del campionato di Formula Uno del 1991, primo esempio di utilizzo della licenza ufficiale FIA.

2. Super Mario Kart [Super Nintendo]

Super Mario Kart

Mentre Sega tendeva sempre più verso uno stile di guida realistico e complesso, Nintendo rispose creando uno dei brand più popolari della storia: Super Mario Kart prendeva di peso gli abitanti del regno dei funghi e li metteva al comando di agguerriti kart. Ogni competizione si trasformava nel caos più completo, con sorpassi improvvisi e oggetti che volano da ogni parte: come dimenticarsi le tesissime gare contro amici e parenti, così come la divertentissima modalità ‘battaglia’. Inventarsi un sotto-genere di tale caratura non è da tutti e solo Nintendo poteva riuscirci.

1. Outrun [Sega Mega Drive]

Outrun

Sfrecciare per le strade californiane sfiorando i 130 km/h al comando di una Ferrari Testarossa dev’essere il sogno nascosto di moltissimi italiani. In attesa di poterlo realizzare possiamo sempre sfogarci con Outrun, titolo targato Sega che conquista di forza la testa della classifica. Struttura a bivi, gameplay solidissimo e soundtrack da urlo (tracce mitiche come Splash Wave) permisero a Sega di rivoluzionare completamente il mondo delle corse virtuali nel 1986.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita