Top 10 giochi picchiaduro a scorrimento rétro (parte 2)

Continua la nostra ricerca dei dieci migliori beat ‘em up di tutti i tempi, un piccolo omaggio a un genere videoludico ormai scomparso. Oggi riveleremo le prime cinque posizioni: siete pronti per ritornare virtualmente nelle tanto amate sale giochi? 🙂

Migliori picchiaduro rétro

5. TMNT: Turtles In Time [SNES]

Teenage Mutant Ninja Turtles

Questa seconda parte di classifica si apre esattamente dove si era chiusa la prima: Konami continuò a dominare incontrastata il mondo dei picchiaduro a scorrimento e nel 1992 pubblicò uno dei suoi prodotti più famosi. Dopo qualche tentativo riuscito solo a metà sul NES, i tempi erano maturi per la conversione di Turtles In Time, titolo interamente dedicato alle celebri tartarughe ninja. La versione casalinga purtroppo perdeva la modalità cooperativa (ridotta da quattro a due giocatori), ma manteneva intatto il fluidissimo gameplay dell’originale. Una nuova colonna sonora sfruttava al meglio le possibilità offerte dal neonato Super Nintendo, garantendo anche un aspetto grafico incredibile per l’epoca. Una trama completamente originale trasportava sugli schermi di casa tutto il fascino del cartone animato, insieme a un’azione adrenalinica senza paragoni.

4. Double Dragon II [Arcade]

Double Dragon II

Considerato da molti come il capostipite del genere, il primo Double Dragon fu una vera rivoluzione nel mondo dei videogiochi, ma il seguito ne amplificò a dismisura le potenzialità. Il fiore all’occhiello della produzione Technos erano sicuramente i controlli precisi, che sfociavano in un gameplay profondo e divertentissimo. Per ri-guadagnare l’onore della bella Marian, uccisa nei primi istanti del prologo, Billy e Jimmy dovevano attraversare quattro livelli di difficoltà crescente. Fortunatamente non dovremo più spendere nessuna monetina per giocare, ma l’esperienza originale sarebbe riuscita a mandarci in rovina senza troppi sforzi.

3. Streets of Rage 2 [Sega Mega Drive]

Streets of Rage 2

Sul gradino più basso del podio troviamo Streets of Rage 2, la risposta di SEGA verso l’agguerrito contendente Super Nintendo. Il primo capitolò si era rivelato ricco di spunti interessanti, ma piuttosto acerbo nelle meccaniche, mentre il sequel riuscì a sfruttare appieno tutta la forza bruta del Mega Drive, a partire da un comparto sonoro da urlo. Visivamente ci sentiamo in dovere di citare i magnifici fondali, mai così dettagliati in produzioni simili. Un gameplay raffinato ci permetteva di scegliere fra quattro personaggi, ognuno con attacchi specifici da sfruttare anche in modalità cooperativa.

2. X-Men [Arcade]

X-Men

Per questa seconda posizione torniamo in sala giochi, regno incontrastato di Konami. Forte della licenza ufficiale Marvel, l’azienda nipponica sfruttò tutto il suo avanzamento tecnologico per creare un’esperienza irripetibile. X-Men proponeva uno speciale cabinato dotato di due schermi paralleli, utilizzati per creare un incredibile effetto parallasse, offrendo inoltre una modalità cooperativa fino a sei giocatori. La trama, basata su una serie di fumetti usciti nello stesso periodo, non era nulla di speciale, ma il gameplay viene ancora oggi considerato il lascito concreto della tradizione dei “big three” (SNK, Konami e Capcom); caotico al punto giusto, complesso nei controlli ma comunque di facile fruizione.

1. Final Fight 3 [SNES]

Final Fight 3

Sempre parlando di Capcom non possiamo che premiare Final Fight 3 come miglior beat ‘em up di sempre. Nata come spin off del celebre Street Fighter, la serie con protagonisti Guy, Cody e Haggar fu una vera rivoluzione per il mercato delle console. Il tempo dei compromessi era finito e finalmente ci si poteva godere la qualità cristallina degli arcade comodamente seduti nel salotto di casa. Gameplay invariato che sfruttava al meglio i sei pulsanti del controller Super Nintendo, grafica bidimensionale ricca di minuscoli particolari e colonna sonora da urlo: tutto questo caratterizzò un titolo divenuto un’icona.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita