Runescape: recensione del celebre browser game RPG (parte 2)

Continua la nostra recensione di Runescape, il browser game più popolare di sempre che nonostante i suoi 14 anni continua a divertire milioni di giocatori nel fantastico mondo di Gielinor.

Se vi foste persi la prima parte, potete leggerla cliccando qui.

Anteprima di gioco

Scenario RuneScape

Il rischio più grande per qualsiasi browser game è quello di annoiare un utente dopo le prime ore di gioco. Per evitare che accadesse anche con Runescape, gli sviluppatori hanno cercato di introdurre una grande varietà nelle quest di gioco che vanno dalla semplice ‘pulizia’ di un dungeon fino alla ricerca di armi rare. A questi compiti più ‘classici’ si affiancano però delle attività parallele veramente interessanti, come la pesca, la coltivazione di un piccolo appezzamento e addirittura qualche minigioco, perfetto per spezzare le fasi più monotone. Runescape però è soprattutto avventura e vi assicuriamo che le decine di quest aggiunte ogni settimana vi garantiranno costantemente qualche esperienza nuova; gli aggiornamenti degli sviluppatori sono sempre stati frequenti e corposi, in particolar modo in termini di bilanciamento fra giocatori e oggetti. Veder crescere il proprio personaggio è una grande soddisfazione grazie anche alle possibilità offerte dal sistema di personalizzazione, che permette addirittura di aggiungere un titolo nobiliare e modificare le animazioni degli attacchi. Da poco è stato aggiunto un leggero sistema di moralità in grado di giudicare le azioni che compiremo durante le quest, ponendoci spesso davanti a scelte difficili come decidere se uccidere o risparmiare un nemico ferito. I dialoghi a scelta multipla in questo caso risultano un fiore all’occhiello dell’intera produzione, mai banali e sempre precisi nelle informazioni.

L’espansione del MMORPG più grande della storia è stata incredibile e resa possibile soprattutto grazie alla sua community. Le modalità multiplayer sono tantissime, sia PvP con ladder apposite, tornei settimanali e sfide private, sia Co-op, nelle quali allearsi contro temibili boss. Le città pullulano di vita, NPC e altri giocatori entrano ed escono dagli edifici, barattano merci, si scambiano consigli o più semplicemente chattano nelle piazze. Se questo non bastasse potrete sempre fare un giro su Runelabs, un portale nel quale ogni giocatore può proporre una novità all’utenza e vederne il responso; molte aggiunte sono proprio nate in quei laboratori, semplici idee trasformate in realtà.

Eroi e nemici RuneScape

Il balzo tecnico compiuto da Jagex in questi anni è stato impressionante, soprattutto da quando hanno deciso di abbandonare la tecnologia Java per passare al moderno HTML5. Questo gli ha permesso un avanzamento grafico senza pari, pur mantenendo lo stile poligonale ormai simbolo della serie; per quanto semplici e ‘spigolosi’ i fondali riescono infatti a offrire paesaggi suggestivi e ambientazioni a dir poco uniche. Vi è naturalmente la possibilità di settare con precisione il livello di dettaglio in base alla potenza del PC, disattivando magari i più pesanti effetti particellari o le textures in HD. La ciliegina sulla torta è rappresentata da cutscenes doppiate e renderizzate in tempo reale dal motore di gioco, mentre l’interfaccia generalmente risulta molto pulita ed è possibile riempirla a piacimento con informazioni e statistiche di ogni tipo. L’ottimizzazione è più che buona, soprattutto vista la mole di dati calcolati dai server, mentre il netcode merita ogni lode possibile. La colonna sonora infine conta più di mille tracce da sbloccare con le nostre peripezie e riprodurre in ogni momento.

Conclusioni

Runescape potrà anche essersi rifatto il trucco in tutti questi anni, ma sotto il rinnovato lato estetico rimarrà sempre un gioco di un altro livello. Potremmo dedicarci una decina di articoli senza mai riuscire a esprimere con completezza cosa si prova a giocarci; si tratta di un titolo che ogni videogiocatore appassionato di RPG dovrebbe sperimentare almeno per un paio d’ore.

Sito ufficiale: http://runescape.com/

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita