Nightfalls: nuovo browser game RPG fantasy hack and slash

Quest’oggi andremo a conoscere Nightfalls, il nuovo browser game RPG fantasy sviluppato da 37Games. Si tratta dell’ultima creazione sfornata dal team cinese, già noto per aver pubblicato giochi come Felspire e ShiFu.

Anteprima di gioco

Anteprima Nightfalls browser game

Una volta scelto server, nome e sesso del nostro protagonista verremo immediatamente catapultati nel tutorial: le meccaniche di base sono le stesse di qualsiasi moderno browser game RPG e familiarizzare con l’interfaccia sarà molto semplice, la visuale isometrica “a volo d’aquila” permetterà di tenere d’occhio la zona circostante al personaggio e praticamente ogni azione sarà controllata tramite il mouse. Girovagare per la mappa è facile, soprattutto una volta attivato il sistema di “auto-path” che ci farà muovere automaticamente verso l’obiettivo selezionato; se questa caratteristica è da una parte di grande aiuto per i meno avvezzi all’esplorazione, dall’altra potrebbe significare la perdita di numerosi bonus e loot aggiuntivi sparsi per i dungeon. Nulla di eccezionale, visto che la world map alla fin fine non è poi così gigantesca e la preclusione delle varie aree in base ai livelli limita non poco la libertà del giocatore; l’intera esperienza di gioco ci è sembrata piuttosto guidata, soprattutto nei primi istanti quando ci sarà impossibile uscire dai binari prestabiliti da 37Games. Inoltre, proseguendo nelle missioni, sbloccheremo alcune poderose cavalcature, animali mitologici in grado di farci risparmiare del tempo grazie alla loro maggiore velocità; un’inclusione interessante anche se tutto sommato ininfluente ai fini del gameplay. La canonica struttura di quest e dungeon ci è sembrata alquanto banale e ridondante, senza vere e proprie novità in grado di rompere la monotonia, mentre la trama che lega le avventure funge solo da pretesto per farci combattere anziché rappresentare un vero e proprio intreccio narrativo.

L’aspetto più interessante di Nightfalls sono gli scontri con i vari nemici e i maestosi boss di fine livello: il combat system è, a tutti gli effetti, un normalissimo sistema a turni in cui ci alterneremo tra fasi offensive e difensive. Naturalmente potremo scegliere il tipo di colpo con cui attaccare gli avversari, utilizzando di tanto in tanto qualche oggetto curativo per ripristinare gli HP perduti in battaglia. La vera novità del titolo è però rappresentata dai “rage points”, che si accumuleranno in un’ampolla in perfetto stile Diablo. Alcune tipologie di fendenti faranno aumentare i RP, a scapito di un minor danno e precisione, mentre altri ne consumeranno decine in un batter d’occhio, ma spesso si riveleranno vincenti soprattutto contro antagonisti già indeboliti. Starà al giocatore riuscire a bilanciare al meglio il rapporto fra guadagno e spesa dei punti rabbia, garantendo un alto tasso di strategia per ogni partita; premere in continuazione lo stesso tasto infatti si rivelerà rischioso e spesso porterà alla morte. Utilizzando quasi tutta la barra speciale potremo inoltre sbloccare momentaneamente il nostro ‘potenziale nascosto’, aumentando a dismisura la potenza dell’eroe per pochi turni. Se ciò non bastasse, l’inclusione di ben quattro alleati da schierare liberamente sul campo di battaglia (la cui formazione influirà notevolmente sul corso degli eventi) ci permetterà di dar vita a epiche battaglie contro i più forti boss del gioco. Immancabile il classico sistema di esperienza che ci farà livellare di tanto in tanto, regalandoci qualche speciale gemma spendibile a nostro piacimento per potenziare un’abilità qualsiasi. Purtroppo è un peccato vedere come il comparto multigiocatore sia stato quasi completamente ignorato, soprattutto vista la complessità e la difficoltà del sistema di combattimento.

Combattimento Nightfalls

Esattamente come il gameplay, anche il comparto tecnico vive di luci e ombre: stilisticamente Nightfalls è veramente eccezionale, raramente abbiamo visto illustrazioni così evocative e originali. Il livello di dettaglio in certi frangenti è impressionante e l’atmosfera generale è resa possibile da una colonna sonora molto profonda, sicuramente una spanna sopra alla media. Sprites e ambientazioni in compenso non sono animate a dovere e spesso stonano con il contesto, così come è impossibile non notare quanto piccolo sia il campo visivo a disposizione del giocatore. Ve ne sarete accorti già dalle immagini allegate alla recensione, visto che il nostro alter ego virtuale sarà costantemente circondato da un alone scuro che copre quasi completamente lo schermo. Discorso analogo può essere fatto anche per l’organizzazione delle schermate e per i continui avvisi pubblicitari che inizieranno a infastidirvi molto presto, bombardando con offerte e promozioni di vario genere. Non mancano infine diversi bug, soprattutto nel comparto audio dove fin troppo spesso sentiremo incomprensibili compenetrazioni fra le tracce e disparità di volumi.

Conclusioni

Giudicare Nightfalls è molto difficile: anche basandoci solamente sul gameplay non potremmo dirci completamente soddisfatti, nonostante alcuni ottimi spunti in grado di sorprendere persino i giocatori più accaniti. La mancanza di vere e proprie novità e i numerosi problemi tecnici fanno sprofondare un titolo dal potenziale altissimo. Speriamo che la situazione vada migliorando nel tempo.

Sito ufficiale: http://play.37.com/nightfalls/

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita