Fairy Tail: RPG ispirato all’omonimo manga

Fairy Tail è un nuovo browser game di ruolo disponibile anche su Facebook, sviluppato dal team cinese 04Games e tratto dall’omonimo manga. Già lo scorso anno l’azienda aveva lanciato un altro RPG ispirato a una celebre serie, Ocean of OnePiece, che poi però aveva chiuso definitivamente nel mese di agosto probabilmente a causa degli scarsi guadagni in termini di acquisti di valuta virtuale e pubblicità.

Ecco quindi che 04Games ci riprova con Fairy Tail, un RPG fantasy a scorrimento orizzontale ispirato a un manga scritto e illustrato da Hiro Mashima nel 2006, e dal quale è stata tratta una serie televisiva andata in onda in Giappone a partire dal 2009. In Italia i primi volumi hanno iniziato a uscire dallo scorso settembre, mentre l’anime non è mai arrivato, pur restando abbastanza famoso nelle cerchie di decine di migliaia di appassionati che lo seguono sottotitolato in streaming.

Anteprima di gioco

Città Fairy Tail

Fairy Tail, letteralmente “Coda Incantata”, è un titolo accattivante che gioca sull’omofonia con l’espressione inglese “Fairy Tale”, che significa favola. La trama del fumetto, e anche del gioco naturalmente, è incentrata sulle avventure della gilda Fairy Tail e, in particolare, sui membri della squadra Natsu, composta dal protagonista Natsu Dragneel, un mago e ammazza draghi di fuoco, Lucy Heartphilia, una nobile ereditiera dall’animo ribelle, Gray Fullbuster, un mago che usa l’alchimia del ghiaccio come arma, e altri personaggi minori. Tutti questi maghi e alchimisti vivono nel Regno di Fiore, un paese neutrale dove la magia è una merce soggetta a compravendita come qualunque altra, e chi non è in grado di usarla o non ne ha il dono, può assoldare una gilda per compiere lavori su commissione.

Nel browser game Fairy Tail potrete scegliere fra 8 personaggi divisi in 4 classi: Ammazza draghi, Mago degli elementi, Cavaliere magico ed Evocatore. Ogni classe ha due avatar predefiniti, uno maschile e l’altro femminile, tutti ispirati ai personaggi del manga. Come in ogni RPG che si rispetti, dovrete equipaggiare il vostro pg riempiendo gli slot con i seguenti oggetti: Arma, Elmo, Armatura, Stivali, Anello e Collana. Le parti dell’equipaggiamento si distinguono inoltre in colori che ne identificano la rarità in ordine crescente da bianco, verde, blu, viola e arancione.

Personaggi Fairy Tail

Le missioni sono accompagnate da fumetti e testo che spiegano l’evoluzione della storia. In generale, l’interfaccia si presenta ricca ed elaborata come nella maggior parte degli RPG cinesi. Perciò vi ritroverete a correre automaticamente verso l’obiettivo della missione, e questo se userete il link per l’autopathing, oppure a vagare lungo la mappa a scorrimento laterale fermandovi a parlare con vari PNG. Chiaramente, avendo solo 8 avatar a disposizione il vostro schermo sarà superaffollato di cloni con al loro fianco una specie di gattino blu alato, un pet di nome Natsu che si sbloccherà al raggiungimento del livello 5 e che poi potrete curare, addestrare e upgradare a vostro piacimento. Oltre al pet, un aspetto del gioco un po’ più interessante è quello del sistema del Pentagramma. Durante le battaglie potrete infatti schierare sul vostro schema fino a 5 PNG alleati (ma potrete averne in panchina altri 5, per un totale di 10 alleati), ognuno con skill diverse e adatto per occupare una punta specifica del pentagramma, e cioè quella che corrisponde al suo elemento naturale: Vento, Fuoco, Terra, Acqua e Spirito. Per occupare tutte le caselle dovrete pertanto ingaggiare dei compagni con elementi diversi, alcuni dei quali più facili da trovare rispetto ad altri.

Conclusioni

Fairy Tail è un browser game cinese che cerca di trarre ispirazione da un manga giapponese, sviluppandone la trama di pari passo con le missioni e i dungeon. Tuttavia la grafica è mediocre e i disegni, le animazioni e gli sfondi risentono parecchio il confronto con le linee belle ed eleganti del mangaka Hiro Mashima. Ne risulta un browser game di ruolo scarso e anonimo, con un gameplay quasi banale se non fosse per il sistema del pentagramma, che comunque non rappresenta di per sé una novità. Tutto il resto è automatico: autopathing, modalità AFK e combattimenti a turni, e ci sono pochi stimoli alla cooperazione con altri giocatori pur trattandosi di un gioco disponibile su Facebook. Infatti, qui le opzioni social sono quasi del tutto assenti, se si escludono la chat e la gilda. Anche il sonoro è ridotto ai minimi termini, dato che l’unico motivetto a fisarmonica dura esattamente 11 secondi e si ripete all’infinito. Voto finale: scarso.

Sito ufficiale: http://ft.o4games.com/

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/fairytailsapp/

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita