Darkstar Risen: MMORPG a tema demoniaco

Se vi piacciono i browser game stile Diablo allora date un’occhiata al nuovo titolo di Proficient City, Darkstar Risen, un RPG con battaglie in tempo reale ambientato in un mondo dark fantasy. Lanciato appena lo scorso mese, Darkstar Risen promette avventure epiche, missioni e battaglie contro demoni e creature oscure finemente modellate, grafica 3D con animazioni impressionanti e soprattutto un’esperienza di gioco accessibile gratuitamente sia da browser sia su Facebook.

Dopo Titans Rise, Sword Saga e Legend Knight, Proficient City invita i suoi fan a unirsi in un’avventura a tema demoniaco, principalmente concentrata sul single player grazie a una linea di quest e dungeon, senza però tralasciare gli scontri PvP in arena.

Anteprima di gioco

Personaggio su drago Darkstar Risen

La trama di Darkstar Risen segue il classico cliché dei giochi di ruolo fantasy made in China. C’era una volta, mille anni or sono, un Re demone potentissimo che, insieme alle sue orde di minion, portava orrore e devastazione nel regno, finché tre coraggiosi guerrieri inviati dall’Arcangelo si opposero a lui sigillandolo in una magica prigione. Ma ora altri demoni tramano di rompere il sigillo che intrappola il loro Re e tu, discendente dei tre leggendari guerrieri, dovrai impedirlo. Il gioco inizia con la scelta del personaggio fra 5 classi di avatar di genere e aspetto predefiniti: mago, cavaliere e arciere sono disponibili gratuitamente, mentre cavaliere oscuro e magister si sbloccano pagando con valuta reale.

Il sistema di missioni in Darkstar Risen è autoguidato e tutto sommato è meglio affidarsi all’auto-piloting, visto che manca una mini mappa delle missioni e non c’è la minima indicazione su dove o quale sarà la tappa successiva. Lo stesso discorso vale per i combattimenti, completamente automatici e pensati per una eventuale modalità AFK 24 ore su 24. È persino possibile impostare il personaggio affinché beva da solo una pozione rigenerante quando la sua energia scende sotto un determinato livello. Ma se non si controlla mai il proprio avatar ben presto i punti vita si azzereranno, perché la modalità automatica non è in grado di valutare il rapporto di forza fra il personaggio e i nemici che diventano sempre più forti dopo pochi livelli. Onde evitare morti imbarazzanti, meglio prendere in mano la situazione di tanto in tanto e portare il proprio pg a fare qualcos’altro, magari un po’ di addestramento e livellamento, senza dimenticare di fare un salto nel negozio per acquistare nuovi equipaggiamenti pagando con la valuta del gioco, i Copper.

Giocatori Darkstar Risen

Un’altra interessante caratteristica di Darkstar Risen è il sistema astrale, che si presenta sotto forma di una mappa e permette di sbloccare status passivi ogni volta che il personaggio raggiunge il livello successivo. In questo modo si ottengono nuovi titoli che danno diritto ad altri status. Fra questi, andando avanti nel gioco, si potrà sbloccare l’abilità di ammaliare i nemici e portarli dalla propria parte come alleati, i quali a quel punto diventeranno PNG secondari a tutti gli effetti e potranno anche essere equipaggiati per le battaglie. Come in tutti i giochi di genere MMORPG, anche qui è indispensabile aumentare i punti battaglia attraverso i dungeon, ma soprattutto sfruttando l’arena per sfidare altri giocatori. Kingsroad e Chess Hall sono solo alcuni dei dungeon del gioco, ma non mancano le opportunità di sfidare boss in modalità cooperativa alleandosi con un massimo di 5 giocatori come avviene nel livello Atlantis of the Forgotten Tower. Ci sono poi una pletora di altre caratteristiche, fra cui il sistema di monte che fra l’altro gareggiano tra loro nelle stalle, la gilda e i classici eventi quotidiani e settimanali che mettono in palio pozioni e formule alchemiche, valuta di gioco e tanti punti onore.

Conclusioni

Darkstar Risen è un classico e generico MMORPG a tema demoniaco che si presenta in una discreta veste grafica, con animazioni dettagliate e fluide, ma un comparto sonoro scadente. Manca infatti un tema musicale di fondo, mentre gli effetti sonori sono davvero minimi. Con le classiche 3 classi di personaggi gratuite (a cui si aggiungono le 2 a pagamento), sistemi di auto combat e autopathing, dungeons singoli e cooperativi, oltre a battaglie PvP nell’arena, Darkstar Risen fatica a distinguersi dai titoli che lo hanno preceduto e, in pratica, risulta troppo simile a Titans Rise con i demoni al posto delle divinità. Tuttavia, è sempre possibile selezionare la modalità manuale aumentando l’intensità e la difficoltà di gioco, e non mancano un paio di aspetti diversi dai soliti RPG come il sistema astrale e le monte con le quali si possono organizzare delle divertenti gare. Infine, trattandosi di un nuovo gioco, la community risulta abbastanza attiva e propositiva. Voto finale: discreto.

Sito ufficiale: http://www.darkstarrisen.com/

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/games/darkstarrisen/

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita