Top 10 giochi RPG retro

In occasione della recente pubblicazione della demo di Final Fantasy XV, noi di Browser-Game.it abbiamo pensato di fare un ennesimo tuffo nel passato per (ri)scoprire i dieci migliori giochi di ruolo retro. Naturalmente includendo tutti i link necessari per vivere online queste epiche avventure.

I giochi RPG retro più belli

10. Phantasy Star II (Sega Genesis)

Phantasy Star II

Mentre il mondo intero si godeva i capolavori ruolistici sulle piattaforme Nintendo, Sega cercò di controbattere al meglio con la sua serie Phantasy Star. Prima di diventare il mediocre MMO che possiamo giocare sulle console odierne, la saga ideata da Kotaro Hayashida e Miki Morimoto era un validissimo JRPG che, nonostante non brillasse né per trama né per innovazioni, accompagnava agevolmente il giocatore per tutte le sue ore di gioco. Riportiamo in questo caso il secondo capitolo, forse l’apice della formula prima del suo lento declino.

9. Ys Book I & II (Turbografx 16)

Ys Book I & II

Sempre in tema di periferiche snobbate, il compianto NEC Turbografx 16 fu la prima a proporre l’utilizzo della neonata tecnologia CD, garantendo una grafica e un sonoro mai visti prima sugli schermi. Per gli allergici ai sistemi di combattimento a turni le gesta di Adol restano imperdibili, soprattutto in questa versione migliorata e rivista dei primi due capitoli. Difficilmente troverete una storia tanto coinvolgente su questa console.

8. Dragon Quest IV (Super Nintendo)

Dragon Warrior IV Online

Nonostante in occidente sia stata completamente snobbata al tempo, la serie Dragon Quest (da noi conosciuta anche come Dragon Warrior) di Enix riuscì a dare non pochi grattacapi alla rivale Squaresoft, al punto che nel 2003 le due società si fusero insieme nella odierna Square-Enix. Il quarto capitolo da noi proposto detta gli standard dei giochi di ruolo con sfumatura strategica, portando il più classico dei gameplay a turni praticamente alla perfezione.

7. Star Ocean (Super Nintendo)

Star Ocean

…e parlando di Enix non possiamo citare il suo capolavoro uscito nel 1996 esclusivamente per il mercato giapponese, ma in seguito convertito per PSP nel 2008. Un titolo sviluppato dal team tri-ACE, formato in parte dagli artefici della famosa serie Tales. Il loro tocco si nota soprattutto nello stile action dei combattimenti, i temi spaziali dell’avventura e l’enorme personalizzazione di ogni strategia e personaggio in campo. Inoltre la novità assoluta dei rapporti interpersonali fra i membri del party sarà un’ispirazione continua per tutti i JRPG a venire.

6. Ultima IVUltima V (NES)

Ultima V

Come dite? Troppi giapponesi in questa lista? Va bene, allora concludiamo questa prima parte con due titoli completamente europei, ideati e sviluppati dall’inglese Richard Garriott. Molto prima rispetto a quel marasma videoludico nipponico di cui stavamo parlando nelle precedenti posizioni, gli RPG non avevano trame complesse e difficilmente offrivano obiettivi diversi da “elimina il cattivone che vuole conquistare il mondo”. Ultima IV stravolse questa mancanza di intreccio concentrandosi per la prima volta non nel salvare un mondo, ma piuttosto nella ricerca interiore dei valori morali adeguati per fondare una nuova filosofia e portare la pace nel regno di Britania. Il suo seguito, Warriors of Destiny, invece ci insegna come questi dogmi possano essere facilmente corrotti dalla sete di potere. Una doppietta storicamente imperdibile.

A domani con la seconda parte della lista! 😀

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita