Heroes & Generals: intervista al Game Director

Dalle menti che hanno creato Hitman e la sua innumerevole serie di capitoli, è nato Heroes & Generals, il primo gioco sviluppato da Reto-Moto, un gruppo di sviluppatori indipendenti. Si tratta di uno dei più attesi tra i nuovi browser game del 2012 ed è un titolo alquanto sbalorditivo e tecnicamente alla pari di un buon gioco MMO.

Heroes & Generals è ancora in fase di Closed Beta, ma presenta già un comparto tecnico, grafico e di gameplay superiore a qualsiasi altro browser game, raggiungendo standard qualitativi di un gioco online multiplayer con client. Per questo motivo ho deciso di intervistare Jacob Andersen, Game Director di Heroes & Generals, il quale ci racconterà i risultati ottenuti fino ad oggi e ci spiegherà nel dettaglio le particolarità di gioco.

Puoi presentarti ai nostri lettori?

Il mio nome è Jacob Andersen e sono il Game Director di Heroes & Generals. Sto creando giochi da 20 anni ormai e ho cominciato dal buon vecchio Commodore Amiga. Ho fatto principalmente titoli per console (Sega Genesis/Saturn, PS1-2-3 e XBox), di conseguenza è per me abbastanza nuovo ed eccitante creare un gioco online per PC. Questo tipo di “piattaforma” ha grandi possibilità ed è molto più aperta a nuove strade rispetto alla console tradizionale. La particolarità migliore dei giochi online multiplayer e di internet in generale, è che si può mostrare lo sviluppo del gioco alla community e grazie alle loro opinioni e commenti il processo si velocizza molto. Ovviamente, è piacevole anche il fatto che non sia mai troppo tardi per correggere un errore, dato che si tratta di un gioco che non verrà stampato su disco.

Vuoi descriverci Heroes & Generals?

Heroes & Generals è un gioco d’azione e guerra online con qualche particolarità tipica di uno strategico, dove molti giocatori possono giocare contemporaneamente. L’aspetto principale è caratterizzato dal combattimento, basato sul gioco di squadra come in ogni altro classico sparatutto in prima persona. E’ possibile scegliere il ruolo del proprio soldato, partecipando al conflitto come unità di terra, pilota di un carro armato o di un aereo da combattimento. Lo scontro si svolge all’interno di mappe di varie dimensioni. Stiamo attualmente testando quelle di grandezza 2×2 km, con terreni e piccoli villaggi, ma stiamo anche sperimentando combattimenti ravvicinati in scenari urbani. La parte strategica di gioco è collegata all’azione attraverso la gestione delle risorse, il che significa che i comandanti dovranno far muovere i carri armati e gli uomini in battaglia nel momento giusto per poter ottenere la vittoria. L’azione di gioco è volutamente sbilanciata, le mappe sono asimmetriche e le armi e i veicoli sono abbinati come lo erano nel mondo reale. Il nostro obiettivo è quello di creare un gioco a metà strada tra “World War 2 Online” e “Battlefield”, con una solida azione abbastanza lenta da permettere ai giocatori di giocare tatticamente e lavorare in squadra.

Come procede la Closed Beta?

Abbiamo aumentato gradualmente il numero di giocatori all’interno del gioco per scoprire e correggere gli errori. Inoltre abbiamo cambiato il gameplay più volte, provando ad applicare diverse regole all’azione di gioco. Siamo passati attraverso una serie di stress test, dove abbiamo chiesto ai giocatori di metter a dura prova il server giocando tutti nello stesso momento. E’ stato un successo, i server sono andati fuori uso più volte e abbiamo ottenuto preziose informazioni sui nostri “colli di bottiglia”. Speriamo di passare presto alla fase di Beta vera e propria, per permettere a più persone di accedere.

I veicoli sono stati apprezzati?

Oh si. Non c’è niente di meglio che percorrere il campo di battaglia con un carro armato Tiger. La fisica è passata attraverso una profonda revisione e migliora sempre di più.

Quali caratteristiche hanno ottenuto maggiore successo?

Finora, l’azione di gioco basata sulla cattura dei punti di controllo sembra andare molto bene. Essa si concentra sulla “distruzione di zone”, quindi i giocatori non si perdono in grandi scenari. Inoltre, il fatto che le nostre mappe siano asimmetriche (chi deve attaccare inizia ai lati della mappa e i difensori da qualche parte nel mezzo) rende il gioco più vario. La parte strategica sceglie se gli assalitori entreranno in gioco da nord, sud, est o ovest, il che permette di dar vita a scenari differenti. Una caratteristica che funziona bene è senz’altro il rinforzamento della squadra che perde. Se una squadra perde molti uomini/carri armati in combattimento, il comandante può rafforzare la squadra d’assalto (se ha tempo e risorse a sufficienza). Ottenere nuovi soldati nel corso di una dura battaglia è qualcosa di davvero divertente. Un’altra caratteristica del gameplay che non abbiamo potuto testare con i giocatori veri è la missione di “interdizione”. L’interruzione dei trasporti degli approvvigionamenti nemici (attualmente si tratta di un treno ma in futuro ci saranno i camion) può esser attuato utilizzando un aereo, impedendo così ai rinforzi di arrivare sul campo di battaglia. Quest’aspetto è davvero bello perchè unisce al gameplay cooperativo qualche caratteristica tipica dei single player.

Cosa deve essere ancora migliorato?

Tutto! Mi aspetto che questo gioco continui ad evolversi, ma le iterazioni successive richiedono la presenza dei giocatori reali. Fino ad ora il lato action di gioco ha funzionato molto bene. Siamo in grado di sostenere un sacco di giocatori online nello stesso momento, e il gioco è molto divertente. Il design offre un sacco di possibilità per il singolo giocatore e per le missioni da svolgere in squadra, con le forze nemiche controllate dai bot. Al momento abbiamo bot molto semplici nel nostro ambiente di sviluppo (guidano i carri armati come se avessero bevuto due bottiglie di vodka), ma penso che anche questa fase iniziale sia molto promettente.

Cosa sta facendo attualmente il team di sviluppo?

In questo momento sono in atto gli stress test dei server. Il team artistico sta portando a termine la prima serie di mappe. Ne abbiamo scelte sei da lanciare per prime. Ci sono un sacco di scenari incompleti che verranno rilasciati in seguito. Anche la parte strategica del gioco è in fase di test interno, con l’obiettivo di farla provare ai giocatori prima possibile.

Quando verrà rilasciato il gioco?

E’ ancora presto per dire esattamente quando lanceremo il gioco, ma speriamo di dare il via alla Open Beta tra qualche mese. Quando il gioco prenderà veramente vita, chiederemo ai giocatori cosa piace e cosa non piace, e aggiungeremo nuove armi, veicoli, mappe e via dicendo.

Vuoi salutare i lettori di “browser-game.it” con un messaggio?

Se aggiungessimo le forze militari italiane o russe come prossima fazione dopo il rilascio del gioco? 😉

2 Commenti

  1. Salve a tutti, vorrei sapere se il gioco prevede il download, o si gioca semplicemente da browser ?? Faccio questa domanda perchè possiedo un iMac e sicuramente se il gioco si scarica ritengo che la versione sia solo per pc mente se si gioca via browser potró giocarci anche ioooo!!

  2. Ciao Corrado,
    il gioco richiede il download dopo l’accesso via browser, in quanto la parte sparatutto ha bisogno dell’installazione su pc per funzionare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Ti piacciono i browser game?
Hai già provato

Vikings: War of Clans?

Vikings: War Of Clans è un browser game di strategia in italiano caratterizzato da un comparto grafico di qualità e da un gameplay approfondito. Lo scopo del gioco è quello di vestire i panni di uno Jarl, costruire un villaggio di vichinghi e guidare un potente eroe al fianco dell'esercito.