Let’s Farm: gioco di simulazione agricola in italiano

Oggi ci occupiamo di Let’s Farm, un browser game per Facebook che come suggerisce bene il nome è incentrato sulla simulazione agricola, un genere che tanto piace agli iscritti del social network.

Pronti a trasformarvi in nobili proprietari terrieri e veder nascere i frutti del vostro duro lavoro? Ovviamente non dovrete sporcarvi le mani in prima persona (ma nemmeno virtualmente parlando, sia chiaro), perché in Let’s Farm farete lavorare la servitù, delle piccole contadinotte e i vostri allevatori, mentre voi dovrete solo amministrare le operazioni da svolgere nell’intera fattoria.

Anteprima di gioco

Contadini Let’s Farm

Let’s Farm è un simulatore agricolo multi-piattaforma, attualmente giocabile via browser, Facebook e su dispositivi iOS e Android scaricando l’apposita App. Nasce la scorsa primavera dalla creatività del team polacco di Ten Square Games che forse ricorderete per la nostra ultima recensione su Let’s Hunt, ed è poi stato tradotto in sette lingue fra cui anche l’italiano, pertanto anche i giocatori meno pratici con l’inglese potranno divertirsi a coltivare senza dover aprire continuamente il dizionario per scoprire il nome di quella o quell’altra verdura! L’interfaccia principale ci è sembrata abbastanza scarna, e abbiamo avuto anche problemi di visualizzazione e adattamento del gioco alla finestra del browser, ma ciò è avvenuto solo su piattaforma Facebook.

La schermata centrale mostra un verde boschetto con al centro una spianata e una piccola fattoria, un appezzamento di terra diviso in vari campi. Tutto ciò dovrà essere ampliato, tagliando alberi e rimuovendo pietre, ma anche acquistando nuove fattorie, le sementi, terreni aggiuntivi e tanto altro. Dal menu apposito e cioè la Finestra Mercato possiamo acquistare: edifici, aiuti, semi, decorazioni, animali, alberi e casse (sarebbero scrigni del tesoro). Ogni menu poi si suddivide in categorie, e ad esempio, le sementi si distinguono in: Verdure, Frutta, Cereali e Altro, mentre gli edifici sono principalmente di due tipi, Agricoli e Case. Gli edifici agricoli sono quelli adibiti alla produzione di risorse, come la Segheria, la Fattoria, la Capanna del Boscaiolo e, in questo periodo di festività natalizie, non potevano mancare la Fabbrica di Palline di Natale e la Casetta di Babbo Natale. Le decorazioni invece vanno dalla semplice strada (pavimentata oppure di ghiaia o pietra), alla recinzione e il pozzo, ma anche qui gli sviluppatori si sono sbizzarriti ad aggiungere art work decorativi natalizi come l’albero di Natale e la slitta.

Fattoria Let’s Farm

Accanto all’icona del Mercato dove abbiamo speso denaro e altre risorse, troviamo anche l’inventario in cui sono catalogati tutti i prodotti agricoli che abbiamo immagazzinato sinora. Questi possono essere venduti in cambio di denaro, acquistati da amici o altri giocatori o chiesti in prestito agli amici di Facebook. Le risorse di gioco in Let’s Farm sono: monete d’oro, da usare per comprare edifici, piante e decorazioni standard nel negozio, i diamanti, che servono a saltare le code costruzione o dimezzare i tempi di attesa, i cuoricini, e cioè un sistema di punti basato sullo scambio di favori: tu coltivi il mio campo, io do da mangiare ai tuoi animali. Infine, abbiamo i viveri e cioè la risorsa più utilizzata che serve essenzialmente per nutrire gli animali della fattoria.

Conclusioni

Let’s Farm è un simulatore agricolo mediocre che non si discosta dal suo precursore, ma che ricerca invano la stessa formula di successo, pur sapendo con un pizzico di arroganza di non aver offerto nulla di più rispetto a Farmville. Il gameplay è pressoché identico, e le attività si riducono a un ciclo quotidiano immutabile fatto di: coltivazione, raccolta, mungitura, taglio legna, vendita risorse, invio di aiuti all’amico e così via. Solo ogni tanto la monotonia è spezzata con qualche flebile tentativo di variazione tramite missioni, che però risultano davvero banali (produrre qualcosa in un determinato lasso di tempo, sai che novità!) e qualche mini giochino come il lancio dei dadi nella taverna che però costa 3 diamanti per ogni tentativo e i premi in palio spesso non sono un gran che. La scelta degli art work sembra buona in termini di varietà anche se la grafica è abbastanza anonima e perfettamente in linea con gli standard medio-bassi dei giochi disponibili su Facebook. A questo proposito, poi non ci sono piaciuti alcuni aspetti essenziali del comparto grafico, come l’interfaccia, davvero scarna e a tratti macchinosa.

Sito ufficiale: http://lets-farm.com/

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/games/lets_farm/?fbs=502

1 Commento

  1. Non riesco più vedere un amico come mai??? Lui mi vede

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita