Earn to Die: originale endless runner online gratuito

Ritorna finalmente il team NotDoppler con l’atteso secondo capitolo della saga Earn to Die, un interessante interpretazione del genere endless runner tanto di moda in questo periodo. Vediamo, grazie a questa dettagliata recensione, quali novità ci hanno riservato.

Anteprima di gioco

Zombie earn to die 2

L’alta caratura della produzione si nota fin dai primi minuti, nei quali una bellissima cutscene ci introdurrà nel selvaggio mondo di gioco. Un apocalisse zombie ha trasformato gran parte della popolazione americana in pericolosi non-morti e, un gruppo di superstiti chiamato Exodus sta riunendo insieme la popolazione sana prima di lasciare le coste statunitensi. Il prodotto è composto solamente da tre livelli che saremo costretti ad affrontare più e più volte cercando di guadagnare il denaro sufficiente a riparare i veicoli di fortuna a nostra disposizione: la benzina rappresenterà il problema maggiore, ma migliorando serbatoio e trasmissione riusciremo a ovviarne il consumo smodato. Questi tentativi saranno suddivisi in giornate nelle quali, prima compreremo i necessari upgrades e solo successivamente, proveremo a fare più strada possibile. Per esempio a noi sono serviti ben 18 giorni virtuali per portare a compimento il primo percorso.

Le tre auto che guideremo avranno statistiche diverse, il sistema di gioco ci è sembrato molto simile alle simulazioni motociclistiche: controlli parecchio scivolosi e veicolo che rapidamente prende grande velocità, soprattutto quando si utilizza il propulsore. Gli ostacoli che si pareranno davanti riusciranno a disturbare non poco la nostra corsa, talvolta distruggendo anche il motore. In particolar modo gli zombie ci daranno abbastanza filo da torcere ma, una volta montato l’apposito fucile automatico sul tettuccio dell’auto, riusciremo a sconfiggerli molto più velocemente. Purtroppo la ripetitività delle nostre azioni inizierà presto a risultare noiosa tanto che, ci viene quasi spontaneo stabilire un parallelismo con il grinding obbligatorio innestato a forza in certi RPG. Forse la sua controparte mobile riesce a intrattenere più facilmente proprio per la peculiarità delle dinamiche “mordi e fuggi”.

Autobus earn to die 2

Visivamente Earn to Die è un piccolo gioiellino: sprites curate, animazioni fluide e design generale sopra la media riescono ad alzare l’asticella grafica ben sopra agli standard dei classici social games. La già citata sequenza introduttiva è un esempio calzante di questa superiorità tecnica, addirittura doppiata con professionalità in lingua inglese. La colonna sonora richiama l’heavy metal ed è perfetta per le adrenaliniche sessioni di gioco, così come gli effetti audio ben bilanciati. Qualche rallentamento si fa notare ma nel complesso anche l’ottimizzazione è più che buona, con un frame rate quasi sempre stabile.

Conclusioni

Earn to Die: Exodus è un buon titolo e un ottimo seguito in grado di porre solide basi per il futuro di NotDoppler. Le meccaniche del gameplay potrebbero annoiare qualche giocatore, mentre il comparto tecnico non può assolutamente essere messo in discussione.

Gioco su Facebook: https://apps.facebook.com/earn-to-die-exodus/

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita